Cybercrimine? Da oggi, anche con comodo Customer Care

Il settore dei Ransomware, i virus che bloccano i vostri dati e li rendono disponibili solo dopo il pagamento di un riscatto, è in continua evoluzione ma, forse, non esattamente come vi potreste aspettare.  

Nonostante manchino le garanzie che i computer siano liberati una volta pagato il riscatto, in molti casi – se non ci si è sufficientemente preparati – non ci sono alternative. Tutto dipende dalla malvagità degli hacker, dai quali, dal momento dell’attacco riuscito in poi, dipendete completamente. Voi pagate, poi si starà a vedere. E spesso, non avete neanche il tempo di pensare: pagamento entro – ad esempio – 36 ore, oppure si perderà tutto definitivamente… 

Il business del ransomware, commercialmente, non sta a guardare. Nel corso degli anni, gli hacker si sono organizzati a tal punto da diventare delle vere e proprie organizzazioni criminali super efficienti. 

Sapete cosa si sono inventati? L’assistenza clienti, come ogni azienda che si rispetti

Sì, avete capito bene: gli hacker posseggono un efficiente customer care al vostro servizio. Aiutare e indirizzare il cliente verso la risoluzione di un problema o seguirlo durante la procedura di un acquisto è alla base di ogni business di successo. Così, gli hacker hanno ben pensato di seguire questa procedura: prima lanciano il malware, e poi vi spiegano pazientemente le modalità da seguire per il pagamento del riscatto. Nel caso in cui siate vittime di questo virus, se volete riavere accesso ai vostri computer, potrete contare su una chat istantanea in cui sarete guidati a pagare nel modo più “comodo” possibile. Pecunia non olet

Effettuare il pagamento potrebbe risultare non così semplice e intuitivo, considerando anche la prevedibile agitazione che vi sta divorando. Ma non dovete preoccuparvi, perché c’è la chat dell’assistenza. E se il vostro personal hacker non è poi così cattivo, potrete trattare anche sul prezzo. 

Il trucco, in questo caso, non è risolvere il problema, ma evitarlo del tutto preventivamente.  Il rischio di inciampare in un virus più potente dei sistemi di difesa c’è e ci sarà sempre ma, se utilizzate un ottimo firewall come Fortinet, un muro tra il malware e la vostra azienda, e ci abbinate un antivirus potente come Eset, le possibilità di infettarsi si riducono notevolmente. E, anche in caso, di attacco riuscito, ci sono diverse soluzioni per non veder scomparire i dati.  

Chiedete a Globalnet: sempre meglio che vedersela con gli hacker

Recommended Posts