Capire gli utenti attraverso la Customer Satisfaction di TVox

Utilizzare i sondaggi per fidelizzare i clienti e superare la concorrenza

I Contact Center utilizzano i sondaggi per ottenere un feedback rapido e diretto da parte dell’utente che ha avuto un’interazione con il personale. Ma non tutti i sondaggi sono uguali ed efficaci. Trovare più modalità per migliorare l’esperienza del cliente, valutarne la sua soddisfazione e fidelizzarli è l’obiettivo di TVox.

Tvox è dotato di numerose funzioni progettate per misurare la soddisfazione del cliente:

  • Omnichannel RTD – Real Time Display

Ha la funzione avanzata di monitoraggio in tempo reale attraverso la creazione e configurazione di pannelli personalizzati che riguardano i servizi, agenti e altri canali come call, chat, mail, video. L’azienda sceglie secondo necessità le informazioni filtrando ciò che intende monitorare, come, ad esempio, le chiamate ricevute, le chiamate abbandonate, la durata della chiamata, e il tempo di risoluzione del problema lo stato Ready, Not Ready, Codici attività degli Agenti suddiviso per Skillset. Sono tutte informazioni importanti che aiutano a identificare lo svolgimento del lavoro e a renderlo più produttivo.

  • Reportistica Insight

Una Dashboard evoluta che consente di tenere monitorati gli andamenti sulla qualità dei servizi e la produttività degli agenti. È possibile controllare gli indicatori in tempo reale come “il numero di clienti in coda” o “in attesa di richiamata”, le chiamate ricevute o abbandonate. Informazioni che raggruppate rappresentano il livello di servizio così che l’azienda possa farsi un’idea della qualità del servizio offerto e come migliorarlo. La Dashboard monitora inoltre, la produttività degli agenti, per esempio vengono riportati i sondaggi che i clienti hanno lasciato dopo aver parlato con l’Agente. Sul canale dei ticket è visibile come e quanto l’Agente ha lavorato.

  • Reportistica Datamodel

Si tratta della personalizzazione del monitoraggio sulla qualità dei servizi offerti. L’accesso ai dati avviene con i più comuni strumenti di reportistica e BI – Business Information. Data model permette di costruire report e dashboard raccogliendo i dati delle chiamate, ticket chat, video per i servizi inbound del cliente e di renderli disponibili tramite web API aperte e ben documentate.

  • Sondaggi Omnicanale

 Ogni volta che si è concluso un ticket o una chat, è possibile associare ad ogni servizio il proprio sondaggio per misurare l’indice di gradimento e soddisfazione.

In arrivo il Voucher 2022 per la Digitalizzazione 4.0

La Camera di Commercio di Firenze promuove la diffusione digitale e le tecnologie 4.0 tra le micro, piccole e medie imprese del territorio fiorentino, attraverso contributi per iniziative di digitalizzazione, anche orientate alla sostenibilità ambientale.
Le domande devono essere inoltrate dalle 10:00 del 18 maggio 2022 alle ore 17:00 del 31 maggio 2021 (salvo eventuale chiusura per esaurimento delle risorse disponibili). Le domande saranno valutate secondo l’ordine cronologico di invio.

Soggetti beneficiari
Le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Firenze, e in regola con il pagamento del diritto annuale e con il DURC (obblighi previdenziali e assistenziali).

Risorse disponibili e finalità del disciplinare
Le risorse complessivamente a disposizione ammontano a 633.300 euro e sono riservate al sostegno economico per iniziative di digitalizzazione Impresa 4.0. Nello specifico, le risorse sono destinate all’acquisizione di servizi di consulenza e formazione e all’acquisto di beni e servizi strumentali. Ciascuna impresa può presentare una sola richiesta. Le imprese a cui sono stati già erogati contributi col “Disciplinare voucher digitali I4.0 – annualità 2020 e/o 2021” della Camera di commercio non possono presentare domanda di agevolazione ai sensi del presente Bando.

Valore del voucher
Fino a 6.000 euro per impresa, nella misura del 50% dell’importo complessivo delle spese ammesse ed effettivamente sostenute, oltre la premialità di cui all’art. 4 del disciplinare, relativo al rating di legalità. L’investimento minimo deve superare i 3.000 euro. Non è previsto, invece, un tetto massimo di investimento, che viene lasciato alle stime della singola impresa.

Spese ammissibili
Servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste all’art. 2, comma 2 del Disciplinare, nella misura di almeno il 30%. Acquisto di beni e servizi strumentali funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti di cui all’articolo 2, comma 2 del Disciplinare, nel limite massimo del 70% dei costi ammissibili.
Tali spese devono essere riferite agli ambiti tecnologici di innovazione digitale Impresa 4.0 e dovranno riguardare almeno una tecnologia dell’elenco 1, con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie dell’elenco 2. Almeno il 50% del costo totale di spesa deve essere direttamente imputabili alle tecnologie previste nell’Elenco 1.

Elenco 1: Utilizzo delle seguenti tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi:
a) robotica avanzata e collaborativa
b) interfaccia uomo-macchina
c) manifattura additiva e stampa 3D
d) prototipazione rapida
e) internet delle cose e delle macchine
f) cloud, HPC – High Performance Computing, fog e quantum computing
g) soluzioni di cyber security e business continuity (es. CEI – Cyber Exposure Index, vulnerability assessment, penetration testing, etc)
h) big data e analytics
i) intelligenza artificiale
j) blockchain
k) soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)
l) simulazione e sistemi cyberfisici
m) integrazione verticale e orizzontale
n) soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain
o) soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, come RFID, barcode, etc)

Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1:
a) sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
b) sistemi fintech
c) sistemi EDI, electronic data interchange
d) geolocalizzazione
e) tecnologie per l’in-store customer experience
f) system integration applicata all’automazione dei processi
g) tecnologie della Next Production Revolution (NPR)
h) programmi di digital marketing
i) soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica
j) connettività a Banda Ultralarga
k) sistemi di e-commerce
l) soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita

Le spese devono essere sostenute a partire dal 1° gennaio 2022 fino al 90° giorno successivo alla data della Determinazione di approvazione della graduatoria delle domande ammesse.

Per ricevere il contributo, occorrerà rendicontare, e quindi pagare tutte le spese, entro e non oltre il 90° giorno successivo alla data della Determinazione di approvazione della graduatoria delle domande ammesse.

Per informazioni: Camera di Commercio di Firenze

Fibra Ottica: un passaggio verso il futuro

Fino a non molto tempo fa, la fibra ottica era conosciuta ma poco diffusa, però l’aumento dell’utilizzo della rete, dovuto alla pandemia che riguarda tutti,  ci ha portati a capire i suoi vantaggi, soprattutto grazie alle ottime prestazioni e ad un prezzo accessibile. I più “retrogradi” sono ancora convinti di poterne fare a meno o hanno dubbi sulla sua efficienza, ma molto presto cambieranno idea.

Il distanziamento e l’isolamento hanno di fatto cambiato il mondo del lavoro, con lo Smart Working, e molte attività, l’eLearning, sono completamente delocalizzate; anche videochiamate e videoconferenze sono diventate parte essenziale per la comunicazione di gruppo. Molti servizi, come quelli  in ambito sanitario, sono erogati sempre più online, tramite App o piattaforme in rete.

Per svolgere queste attività, facilmente e con maggiore produttività, non bastano gli strumenti giusti, ma diventa fondamentale anche una connessione con caratteristiche che solo la fibra ottica può garantire. Anche il nostro Stato finalmente ha puntato sulle reti ultraveloci per connettere famiglie e imprese, fino a 1 Gb al secondo.

Non è ancora disponibile su tutto il territorio italiano ma, nelle zone in cui è attiva, non esiste ragione valida per la quale non si debba utilizzarla. Prossimamente, la fibra ottica arriverà nelle case di tutti e in tutti i luoghi di lavoro.

Smart working e videochiamate


Lavorare da casa può essere difficoltoso e stressante: trovare la giusta sistemazione, adibire appositamente una stanza, organizzarsi con i giusti apparecchi…
Alcuni hanno bisogno di condividere il lavoro e devono coordinare i meeting utilizzando strumenti diversi. C’è chi preferisce il computer fisso, chi il portatile, c’è chi ha bisogno di molti schermi e chi ha assolutamente bisogno di widescreen, schermi di molti pollici. Ognuno ha esigenze e abitudini diverse, ma tutte queste attività hanno una cosa in comune: necessitano di una connessione veloce presso la propria postazione di lavoro. Le applicazioni professionali come Gotomeeting e simili, consentono di effettuare assemblee, riunioni, eventi e video training online ma, per una chiamata in alta definizione, richiedono circa 2 Mbps in ricezione e 4 Mbps in invio? Questo vuol dire che potresti ospitare almeno 10 videocanali in parallelo, senza andare ad intaccare la BMG (banda minima garantita) del provider. In poche parole, questo vuol dire genitori che lavorano da remoto, figli in DAD e – perché no? – il piccolino su Disney Channel, e tutti rimarranno connessi in contemporanea, senza interruzioni; la serenità in famiglia regnerà sovrana.
Se possiedi già una fibra affidabile come la fibra ottica, puoi confermerai che lavorare da casa non è così disastroso; anzi, tutt’altro. Se, al contrario, non hai una connessione ultraveloce, ti consiglio di affrettarti a richiedere questo servizio. Grazie alla fibra ottica potrai diventare maggiormente produttivo e sentirai meno il peso del cambiamento. GlobalNet saprà consigliarti la giusta fibra anche per il tuo lavoro.

Fibra ottica ed eLearning

La pandemia in corso ha cambiato profondamente la vita e le abitudini dei bambini e dei ragazzi: gli studenti hanno perso il loro punto di riferimento rappresentato dalla scuola “in presenza”. La loro formazione è importantissima e non possiamo permetterci di rallentarla, perché da essa dipende la loro capacità di crescere e apprendere. Ed è qui che sono entrate in gioco DAD e FAD – e meno male che ci sono – un metodo d’insegnamento e di apprendimento d’emergenza che, con qualche probabilità, diventerà parte integrante del metodo futuro di studio. Proprio in questo periodo sono emerse le difficoltà tra le famiglie, ma la questione principale è la mancanza di connessioni veloci.  Senza una rete sufficientemente valida, è veramente difficoltoso partecipare alle lezioni online e interagire con compagni e professori. Si perde il filo del discorso, le lezioni procedono ad intermittenza, ci si distrae perché manca la connessione. In poche parole, diventa davvero stressante. La banda ultralarga, cioè la fibra ottica fino 1 GB ad un prezzo accessibile,  dove è già attiva garantisce nelle scuole, ma anche a casa, una formazione a distanza continuativa grazie a maggiore velocità e stabilità. Quando sarà attiva in tutto il territorio italiano, farà davvero la differenza. E non c’è niente di meglio della piattaforma GotoMeeting per partecipare a lezione o riunioni online, grazie alle sue numerose funzionalità di qualità, sia per enti come le scuole, sia per organizzazioni e associazioni di ogni tipo che debbano fornire corsi e lezioni online.

È in gioco la qualità stessa del futuro del nostro paese, compresi valori come opportunità, conoscenza, libertà. GlobalNet ti consiglierà il miglior profilo per la tua scuola.

Fibra ottica e Cloud

Con l’arrivo della pandemia, l’utilizzo del Cloud ha avuto un’accelerazione pazzesca, anche se non tutti hanno compreso di cosa si tratta e i vantaggi che derivano dall’utilizzarlo.

Il Cloud è di fondamentale importanza perché mette nella condizione di poter utilizzare risorse condivise, ovunque ci si trovi. Possiamo lavorare tutti all’interno della stessa azienda, in sedi distaccate o in smart working: i file sono su uno spazio condiviso a cui tutti possono attingere. Ma, per poter operare in Cloud, serve una connessione stabile e veloce. Scaricare e caricare file rapidamente e in modo continuativo, ottimizzando i tempi di lavoro, richiede il supporto della fibra ottica, l’unico sistema che non crea il cosiddetto collo di bottiglia, senza ritardi della trasmissione dei dati e con un tasso di perdita dei file trasferiti sotto lo 0,1%. Cosa ve lo dico a fare… a velocità praticamente istantanea!

Una soluzione perfetta per aziende e professionisti! Contattate GlobalNet e chiedete info sulla fattibilità e la portabilità della connessione in fibra ottica. Sarete più competitivi nel vostro lavoro.