Formazione 4.0

La tecnologia è fatta di strumenti, ma gli elementi principali del lavoro restano sempre le persone. Persone che devono però essere preparate adeguatamente, per sfruttare al meglio gli strumenti a disposizione. Per fortuna i costi per la formazione e l’aggiornamento del personale, possono essere detratti attraverso il credito d’imposta, con agevolazioni prorogate al 31 dicembre 2022

Per le spese ammissibili comprese nella formazione, nei settori vendite e marketing, informatica, tecniche e tecnologia di produzione, infatti, le imprese italiane possono affidarsi alle seguenti riduzioni sul credito d’imposta:

  • 50% delle spese (limite massimo annuale di € 300.000) per le micro e piccole imprese
  • 40% delle spese (limite massimo annuale di € 250.000) per le medie imprese
  • 30% delle spese (limite massimo annuale di € 250.000) le grandi imprese.

Fermo restando i limiti massimi annuali, il credito d’imposta è elevato al 60% se i destinatari della formazione rientrano nelle categorie dei lavoratori dipendenti svantaggiati o molto svantaggiati.

Fra gli argomenti della formazione, segnaliamo settori come: big data e analisi dei dati; cloud e fog computing; cyber security; simulazione e sistemi cyber-fisici; prototipazione rapida; sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (rv) e realtà aumentata (ra); robotica avanzata e collaborativa; interfaccia uomo macchina; manifattura additiva (o stampa tridimensionale); internet delle cose e delle macchine; integrazione digitale dei processi aziendali.

I costi ammissibili sono:

  • Spese di personale relative ai formatori per le ore di partecipazione alla formazione
  • Costi di esercizio di formatori e partecipanti alla formazione: spese di viaggio, materiali e forniture con attinenza diretta al progetto, ammortamento degli strumenti e delle attrezzature per la quota da riferire al loro uso esclusivo nel progetto di formazione; sono escluse le spese di alloggio, tranne nel caso che i partecipanti siano lavoratori con disabilità
  • Servizi di consulenza connessi al progetto di formazione;
  • Spese di personale relative ai partecipanti alla formazione e le spese generali indirette (spese amministrative, locazione, spese generali) per le ore durante le quali i partecipanti hanno seguito la formazione.

GlobalNet è a disposizione delle aziende sia come per le consulenze, sia per la formazione diretta. Alzate la mano e chiedeteci di più.

Il Ministero dello Sviluppo Economico promuove la “Digital Transformation”

Il Piano Nazionale Impresa 4.0 contiene anche il decreto crescita che sponsorizza la “Digital Transformation”, per sostenere le imprese italiane che vogliono avviare progetti di digitalizzazione e trasformazione tecnologica dei processi produttivi della filiera di manifatture, commercio, turismo e beni culturali.

Sono ancora disponibili 50 milioni! Le domande presentate sono già circa 400mila, per cui fatevi avanti perché potete ancora accedere e digitalizzare la vostra azienda!

Lo sportello, attivo dal 15 dicembre 2020,  è tutt’ora aperto per la presentazione delle domande. La spesa deve essere compresa fra 50.000 e 500.000 euro e il progetto di digitalizzazione deve essere ultimato entro 18 mesi dalla concessione delle agevolazioni.

I progetti ammessi alle agevolazioni di trasformazione tecnologica e digitale riguardano:

  1. tecnologie abilitanti individuate dal Piano Nazionale Impresa 4.0. (advanced manufacturing solutions, additive manufacturing, realtà aumentata, simulation, integrazione orizzontale e verticale, industrial internet, cloud, cybersecurity, big data e analytics)
  2. tecnologie relative a soluzioni digitali di filiera, finalizzate a:
    1) ottimizzare la gestione della catena di distribuzione e delle relazioni con i diversi attori;
    2) acquisto software;
    3) piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio;

4) altre tecnologie, come sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati (electronic data interchange-EDI), geolocalizzazione, tecnologie per l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale, internet of things.

Per entrambe le tipologie di progetto, le agevolazioni sono concesse sulla base di una percentuale nominale dei costi e delle spese ammissibili pari al 50%, articolate come segue:

-10% sotto forma di contributo

-40% come finanziamento agevolato

Per presentare la domanda vai sul sito di Invitalia

GlobalNet è a disposizione per tutte le tue necessità di trasformazione digitale della tua azienda: dalla connettività ai centralini in cloud, fino alla sicurezza informatica, affidati ai nostri esperti per un progetto che cambierà la vostra azienda.

Acquistare o Noleggiare? Questo (non) è il problema

La trasformazione digitale sta rivoluzionando il mercato a grande velocità e le aziende, in un contesto sempre più digitalizzato e competitivo, spesso non sanno quale strada intraprendere: conviene di più acquistare o noleggiare le tecnologie? In passato avremmo dato per scontato la prima. Oggi, senza dubbio, il noleggio è la migliore soluzione.

Grazie alla tecnologia abbiamo un aumento di produttività, efficienza e continuità operativa. Le piattaforme cloud, gli hardware, i software sono in continua evoluzione e necessitano di continui aggiornamenti, revisioni e upgrade; soprattutto, in evoluzione, è la sicurezza informatica e la sua forza sta nel monitorare e bloccare le minacce attraverso sistemi che siano sempre un passo avanti.

Con i prodotti, strumenti, macchinari acquistati, si rischiano subito problemi di obsolescenza, con un prodotto che dopo breve può risultare già superato. Il noleggio, invece, consente di utilizzare un bene di ultima generazione, sempre aggiornato, sostituibile se difettoso o sciupato, con assistenza e manutenzione compresa nel canone. E, una volta scaduto il contratto, tutto si rinnova in base alle reali esigenze del futuro. Il noleggio, non comporta l’uscita di molta liquidità e i costi sono distribuiti in base ad un canone mensile. Inoltre, il sistema è flessibile e scalare e si adatta  alla crescita, o alla contrazione, dell’azienda.

Abbattimento dei costi gestionali, deducibilità integrale, nessun appesantimento patrimoniale da immobilizzazioni, e un pacchetto di soluzioni che comprendono anche server, dispositivi networking, sistemi antintrusione, video sorveglianza e altri strumenti IT.

Vuoi saperne di più? GlobalNet!